La Mercedes-Benz Vision EQS è una pietra miliare lungo la via del futuro della casa di Stoccarda. Al Salone dell’automobile di Francoforte Mercedes-Benz illustra le sfide del futuro: la sostenibilità diventa un elemento centrale della filosofia del marchio e un aspetto essenziale della strategia aziendale. La showcar soddisfa già oggi questi requisiti e offre un’anticipazione delle future grandi berline elettriche di fascia alta, creando una visione del design orientato all’elettrico. Con Mercedes-Benz Vision EQS, si dichiara esplicitamente a favore della sopravvivenza delle auto d’alta gamma guidate dall’uomo. Perfezione artigianale, design emozionale, materiali pregiati e piacere di guida individuale resteranno molto ambiti anche in futuro; perché l’idea del lusso, oggi come in futuro, è anche e soprattutto sinonimo di libertà personale.

I motori elettrici

Con i suoi motori elettrici su entrambi gli assi anteriore e posteriore e una batteria integrata nel pianale della vettura, Vision EQS incarna un concept di autovettura ottimamente bilanciato. Presupposti di un’elevata dinamica e sicurezza di marcia sono la trazione integrale elettrica con ripartizione della coppia variabile sugli assi e la batteria installata in profondità nel pianale tra i due assi. Grazie agli oltre 350 kW di potenza e alla coppia di ca. 760 newton metro, Vision EQS accelera da 0 a 100 km/h in meno di 4,5 secondi. Ma non solo la dinamica di marcia è notevole; anche l’elevata efficienza energetica stabilisce uno standard di riferimento. Grazie alla gestione previdente dell’utilizzo dell’energia la showcar può contare sulla confortevole autonomia massima di 700 km. Assumendo una potenza di ricarica di 350 kW, la showcar ricarica la batteria fino all’80% in meno di 20 minuti.

Leggi anche:  Nuovo suv concept elettrico Mitsubishi: lo vedremo a Tokyo

Mercedes-Benz Vision EQS

Gli interni di Vision EQS traggono ispirazione dal mondo degli yacht di lusso. Un linguaggio formale chiaro e fluente permette di raggiungere una nuova serenità e, allo stesso tempo, la visione di una moderna interpretazione del lusso del futuro. Per la prima volta l’intera plancia portastrumenti si fonde con il corpo dell’elemento decorativo anteriore creando negli interni una vera e propria scultura. Con la sua architettura aperta e profonda, la plancia di Vision EQS circonda gli occupanti come il ponte di un’imbarcazione. L’avvolgente scultura globale continua, che ingloba plancia portastrumenti, consolle centrale e braccioli, si libra nello spazioso abitacolo offrendo per la prima volta un’anticipazione dell’abitacolo delle future berline di fascia alta del marchio.