Pernigotti, nuovo capitolo in arrivo per la complicata vicenda della nota azienda di Novi Ligure.

Violazioni di accordi

Giordano Emendatori, l’imprenditore romagnolo che aveva raggiunto in agosto un’intesa con Pernigotti – sancita da un contratto preliminare da finalizzare a fine settembre – proprio per rilevare la Ice & Pastry, ceduta invece a inizio ottobre a Optima, società controllata dal fondo di private equity inglese Charterhouse , ha chiesto al Tribunale di Milano il sequestro del ramo d’azienda dei gelati.

Gli argomenti dei legali

I legali di Emendatori  contestano a Pernigotti violazioni degli accordi di negoziato “agendo in smaccata violazione del dovere di buona fede”, trattando con Optima in modo “occulto” e per “finalità puramente opportunistiche”, cioè ottenere un prezzo migliore. Da qui la richiesta, da parte dei legali dell’imprenditore, di sequestro giudiziario del ramo d’azienda Ice & Pastry, del marchio “Pernigotti-Maestri Gelatieri Italiani”, nonchè dei documenti legati alla transazione tra Pernigotti e Optima. La prima udienza potrebbe essere fiissata per gennaio 2020.

Leggi anche:  Vigili del fuoco, quattro giornate di sciopero nazionale

LEGGI ANCHE: Pernigotti, il ramo gelati va a Optima con una mossa a sorpresa