Ubriaco dà fuoco al Pronto soccorso di Casale Monferrato, in provincia di Alessandria. Si tratta di un 41enne di Coniolo. Sul posto i carabinieri.

Ubriaco dà fuoco al Pronto soccorso

E’ un uomo di 41 anni, residente a Coniolo, che ha dato fuoco ai letti del pronto soccorso dell’ospedale di Casale Monferrato. L’uomo, infatti, ieri sera (venerdì 23 agosto 2019) ha chiamato il 112 avvisando che c’erano una bomba all’ospedale. Ma una volta che i militari sono giunti nel nosocomio l’hanno trovato in una sala visita controllato dal personale dell’ospedale che l’uomo era ubriaco perché all’improvviso l’uomo aveva preso un flacone di disinfettante per le mani e ha dato fuoco alle barelle e al materiale lì presente.

LEGGI ANCHE: Incendio all’aviosuperficie di Francavilla Bisio

Ha cercato la fuga

Mentre il personale sanitario stava evacuando l’area, spostando anche i pazienti, il 41enne ha cercato di darsi alla fuga ma non ce l’ha fatta.

L’arresto

L’uomo, infatti, è stato arrestato in corso Valentino a Casale Monferrato mentre cercava di scappare e di non “pagare” per l’incendio poco prima scatenato nel pronto soccorso cittadino. Ora si trova ai domiciliari in attesa del giudizio in direttissima.

Leggi anche:  Furto all'outlet di Serravalle, 23enne denunciata

LEGGI ANCHE TUTTE LE ALTRE NOTIZIE DE ILGIORNALEDIALESSANDRIA.IT