Un carico di pesche marce pronte per essere lavorate e finire in succhi di frutta è stato scoperto dalla Polizia Stradale di Ovada. Il mezzo su cui la frutta era trasportata viaggiava sulla A/26 dei Trafori, destinazione Merano.

Ben 25 tonnellate erano state collocate in un cassone che non aveva alcuna protezione e partito da Cheval Blanc in Francia era giunto all’Area di servizio Turchino. Notata la quantità di liquido sospetta che scendeva dal cassone del mezzo, gli agenti della Polstrada hanno fatto intervenire gli addetti dell’Asl 3 di Genova Ufficio Igiene Alimenti.

Destinate alla grande distribuzione

L’intervento degli agenti ha così evitato che l’ingente quantitativo di prodotto finisse nella catena di distribuzione alimentare trasformato in succhi di frutta e altro genere di lavorazione sempre destinato al consumo umano.

E’ stata inoltre comminata sanzione di oltre mille euro al trasportatore francese.