Il piccolo Daniele non ce l’ha fatta: le cure non hanno potuto salvare il bambino colpito da un arresto cardiaco dopo che il fumo dell’incendio aveva invaso la palazzina di via della Riotta, come riporta NovaraNetweek.it

Il piccolo Daniele non è sopravvissuto all’incendio

Il piccolo Daniele, il bambino coinvolto insieme al fratellino nel grave incendio che ha colpito l’edificio di via della Riotta 6, a Novara, non ce l’ha fatta. Una notizia che nessuno avrebbe voluto sentire. A nulla sono valse le cure che sono state prestate al bambino dai soccorritori, che lo hanno trovato in arresto cardiaco. Il piccolo è stato portato prima all’esterno dell’edificio e poi è stato condotto al reparto di Rianimazione dell’ospedale Maggiore di Novara.

Novara era con il fiato sospeso: ora una notizia che ha sconvolto tutti

L’incendio divampato nella palazzina di Sant’Agabio lo scorso 3 luglio ha sconvolto tutti. Solo poche ore fa, la mamma del piccolo Daniele aveva lanciato un appello a tutti i novaresi, perché pregassero per il suo bambino.

“In questo momento sono distrutta – aveva detto la madre – un figlio ce l’ho e l’altro no. Vorrei che la gente invece di parlare inutilmente e di accusare, mi stesse vicino e pregasse per il mio bambino”.