Il 7 settembre 2019, dalle ore 5:00 circa, i militari della Compagnia Carabinieri di Stradella (PV), aiutati in fase esecutiva dal personale delle Compagnie Carabinieri di Voghera (PV), Tortona (AL), San Donato Milanese (MI), Ravenna e Senigallia (AN), nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata “R.S.A.”, in esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere a firma del G.I.P. di Pavia – dott.ssa Perulli, hanno rintracciato e arrestato 5 uomini, come riportato da giornaledipavia.it:

In provincia di Alessandria: T.G., 48enne di nazionalità italiana, celibe, nullafacente, pregiudicato;

In provincia di Pavia: L.E., 31enne di nazionalità albanese, celibe, nullafacente, pregiudicato;

In provincia di Milano: C.N., 47enne di nazionalità Romena, celibe, nullafacente, incensurato;

In provincia di Ravenna: S.A., 28enne di nazionalità albanese, celibe, nullafacente, pregiudicato;

In provincia di Ancona: L.E., 35enne di nazionalità albanese, celibe, nullafacente, pregiudicato.

Localizzato, inoltre nel suo Paese d’origine anche un altro soggetto (anch’egli destinatario del provvedimento restrittivo): G.V.A., 27enne di nazionalità rumena, celibe, nullafacente, pregiudicato.

Furti in case di riposo e ricettazione: cinque persone arrestate

Tutti si sono resi responsabili, a vario titolo e in concorso tra loro, dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di furto continuato in abitazione, ricettazione continuata e possesso ingiustificato di chiavi alterate e/o di grimaldelli.