Tra i suoi efferati delitti c’era anche l’uccisione di due metronotte a Novi Ligure. Di lui, dopo la condanna, non si era più parlato. Il suo nome ricompare in cronaca ora, per un premesso premio negato.

Condannato a tredici ergastoli

E’ Donato Bilancia, 68 anni, nativo di Potenza serial killer che sta scontando  13 ergastoli a Padova, per aver commesso tra il 1997 e il 1998 diciassette omicidi tra Liguria e Basso Piemonte. A Novi LIgure il 24 marzo 1998 uccise due metronotte.

Ancora pericoloso

Il premesso premio è stato negato a seguito di una valutazione fatta sulla base della relazione della psicologa che segue il condannato. Bilancia non si sarebbe mai ravveduto dei suoi crimini, non avrebbe infatti mai mostrato pentimento per i fatti commessi. Pertanto permanendo i disturbi di personalità non sarebbe in grado di gestire frustrazione e rabbia.

Perchè avveva chiesto di uscire

Bilancia aveva fatto richiesta di poter uscire per incontrare un bambino di otto anni affetto dalla sindrome di Down ospitato in una struttura padovana, al quale devolve la sua pensione.