Un ragazzo di 26 anni di Pozzolo Formigaro è stato arrestato per coltivazione di sostanze stupefacenti al fine di venderla a terzi.

Contrasto allo spaccio di droga

Nell’ambito dei servizi svolti dai Carabinieri di Novi Ligure finalizzati a fronteggiare lo spaccio e qualsiasi altro reato inerente gli stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Pozzolo Formigaro, coadiuvati da quelli della Compagnia di Novi Ligure, hanno tratto in arresto in flagranza di reato M.N., di anni 26 in quanto sorpreso nella flagranza del reato di coltivazione di stupefacenti, in particolare di Marijuana.

In cascina una serra di marijuana di 32 mq

I Carabinieri sono intervenuti presso un cascinale abbandonato di proprietà della famiglia dell’uomo, dove avevano notato la presenza di vegetazione dalla forma sospetta. Hanno pertanto atteso che arrivasse qualcuno presso la cascina e, a seguito di perquisizione domiciliare veniva rinvenuta una serra, in fase di realizzazione, dall’ampiezza di circa 32 mq completa di impianto idrico e contenente 14 piante di canapa indiana dell’altezza di 240 cm, 88 gr di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” essiccata e 351 gr di infiorescenza di piante di canapa indaca. Inoltre sono stati rinvenuti vari strumenti specifici per la coltivazione, lavorazione e trasformazione della canapa in vera e propria sostanza stupefacente destinata alla vendita.

Leggi anche:  Ladro di formaggi filmato in alpeggio: “Hai tempo fino a lunedì, poi vado a denunciarti”

Arrestato

L’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Alessandria su disposizione della Procura della Repubblica di Alessandria, per la convalida dell’arresto.

Controlli straordinari

Il servizio di prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacente è stato esteso su tutto il territorio del Comando Compagnia a seguito del quale sono stati controllate 39 persone e 9 veicoli. Inoltre sono stati controllati 12 bed&breckfast della giurisdizione.
Nell’ambito del servizio, i Carabinieri della Compagnia di Novi Ligure hanno denunciato in stato di libertà un uomo di anni 27, cittadino bielorusso, che fermato a Novi Ligure, in questa Via Ovada, a bordo della sua autovettura è stato trovato in possesso di un “tirapugni” in ferro. Dovrà pertanto rispondere del reato di possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere. Inoltre è stato segnalato alla Prefettura di Alessandria per il possesso di sostanze stupefacenti per uso personale.
Analoghe segnalazioni sono scattate nei confronti di altri tre giovani dell’età compresa, tra i 20 ed i 29 anni i quali sono stati fermati nei comuni di Novi Ligure, Serravalle Scrivia e Cassano Spinola in possesso di sostanza stupefacente di tipo marijuana e hashish. Per tutti i segnalati per l’uso personale di stupefacenti è scattata la sanzione accessoria del ritiro della patente di guida.