Stragi di alberi per far passare il 5G? Segnalati casi anche in zona. Il regista e blogger Massimo Mazzucco porta alla ribalta anche recenti episodi accaduti a Biella e Novara.

Stragi di alberi per far passare il 5G? Segnalati casi anche in zona

Decine, centinaia di alberi abbattuti in aree urbane apparentemente senza particolari motivi. Ma in realtà con un obiettivo ben preciso: sgomberare la strada al segnale della nuova tecnologia 5G (cioè di quinta generazione), l’ultima frontiera per quanto riguarda la telefonia cellulare e non solo. E’ questo il sospetto che porta alla ribalta con un video il regista e blogger Massimo Mazzucco. Il quale passa in rassegna decine di casi che gli sono stato segnalati da persone che lo seguono: e tra questi ci sono anche alcuni centri del Biellese (al minuto 9’35”), la strada dei pellegrini verso Oropa (9’40”) e gli aceri di Novara (11’32”). Alberi sacrificati per i nostri cellulari? C’è chi garantisce che sia una bufala, ma il dubbio resta.

Leggi anche:  Da settembre arriva il fresco, domani qualche temporale

LEGGI ANCHE: In montagna non c’è campo, l’allarme dell’Uncem