Evasione fiscale e mancato versamento iva

Le Fiamme Gialle, dopo una lunga indagine, hanno posto fine alle attività gestite da diversi soggetti di nazionalità cinese che, dal 2013 al 2018, hanno operato ad Alessandria.

L’attività della Guardia di Finanza ha  permesso di scoprire un’evasione fiscale di alcuni milioni di euro oltre al mancato versamento dell’Iva di poco inferiore al milione di euro.

Documenti fiscali inesistenti per 5 anni

Le indagini si sono rese particolarmente complesse perché i i documenti fiscali delle tre ditte erano praticamente inesistenti. Le attività sono riconducibili ad un ristorante, un bar ed una società edile tutte ubicate ad Alessandria, luogo di residenza di tutti i titolari.

Inoltre sono emersi illeciti amministrativi, segnalati all’Ispettorato del Lavoro, per la mancata tenuta del Libro Unico del Lavoro nei confronti di una società sottoposta a verifica. I finanzieri hanno inoltre registrato, e comunicato alla Camera di Commercio, il mancato deposito del bilancio d’esercizio.

Tre persone sono state denunciate per non aver presentato la dichiarazione dei redditi.

Leggi anche:  Alessandria: in arrivo cinque nuovi semafori con videocamera

 

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE