La Protezione civile della Regione Piemonte ha risposto positivamente alla richiesta del Dipartimento nazionale di prestare soccorso all’Emilia Romagna, colpita da condizioni meteo-idrogeologiche critiche, soprattutto nel modenese.

36 volontari Piemontesi in soccorso al Modenese

La colonna mobile piemontese è partita ieri sera alle 21.30 dal presidio di Alessandria, con 36 volontari del Coordinamento regionale, 1 funzionario, 2 insacchettatrici per sabbia, 10.000 sacchetti di juta e 12 mezzi.

Questa mattina, mercoledì 29 maggio 2019, nell’area di ammassamento predisposta presso l’autodromo di Marzaglia (Mo), si è tenuto il primo incontro con i tecnici dell’Emilia Romagna. A 8 squadre piemontesi è stato affidato il compito di sorveglianza idraulica del fiume Secchia a Modena e a Concordia sulla Secchia. Altre due squadre sono di stanza presso il Centro unificato di Protezione civile, impegnati nella produzione di sacchetti di sabbia anti-inondazione.

Protezione civile: intervento in Emilia Romagna